fbpx

Miramare Hotel: Bonus Vacanze 2020 fino a 500 euro … approfittane!!!

Offerte | 0 commenti

 

 

 

 

 

 

Come funziona il Tax Credit, chi e quando può richiederlo e come incassarlo

 

 

 

Il bonus è riservato a nuclei familiari che hanno un ISEE fino a 40mila euro ed è utilizzabile dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2020 per acquistare servizi di strutture ricettive. Un punto importante, soprattutto per le strutture extralberghiere, è quello di aver adempiuto a tutte le prescrizioni nazionali e regionali che vanno dalla SCIA ai vari codici identificativi regionali.

 

 Il tax credit potrà essere utilizzato da un’unica persona nel nucleo familiare ed ammonta a 150 euro per nuclei composti da una sola persona, 300 euro per le coppie, 500 euro per famiglie di 3 o più componenti.

 

 Il terzo comma è quello più importante perché stabilisce le condizioni senza le quali si perde il diritto al beneficio:

 

 Il credito deve essere usato in un’unica soluzione e in un’unica struttura ricettiva. Non è possibile quindi, ad esempio, utilizzarlo in due weekend diversi nella stessa struttura, né prenotare più alberghi in un unico pacchetto.

 

  1. L’utilizzo deve essere comprovato da fattura elettronica o da documento commerciale contenente il codice fiscale del beneficiario.
  2. Il pagamento può essere effettuato tramite agenzie viaggi e tour operator ma non tramite piattaforme digitali: è escluso quindi l’utilizzo di Booking.com, Expedia, Airbnb e di tutte le soluzioni digitali che gestiscono direttamente il pagamento.

 

 Il bonus vacanze viene dato al turista come 20% in credito d’imposta detraibile dalla dichiarazione dell’anno successivo e all’80% come sconto sul soggiorno che la struttura ricettiva potrà detrarre dal primo versamento di tasse disponibile.

 

 Esempi pratici:

 

  • bonus di 500 euro, soggiorno del costo di 500 euro. Il turista paga 100 euro che potrà detrarre dalla sua dichiarazione, l’operatore sconta 400 euro.
  • bonus di 500 euro, soggiorno del costo di 300 euro. Il turista paga 60 euro (il 20%) che potrà essere detratto l’anno successico, la struttura sconta 240 euro. I restanti 200 euro sono persi.
  • bonus di 500 euro, soggiorno di 1000 euro. Il turista paga 600 euro e potrà detrarne 100 l’anno dopo, la struttura ricettiva ne sconta 400 che potrà incassare secondo le modalità già descritte.

 

 Il bonus vacanze sarà sotto forma di voucher e potrà essere richiesto attraverso l’app (disponibile tra qualche giorno) bonusvacanze.app che propone una serie di opportunità di soggiorno, elencando al suo interno tutte le strutture idonee a spendere il buono di 500 euro.

 

Per ottenerlo è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettronica).
Al momento della richiesta del bonus, infatti, si dovranno inserire le credenziali SPID e successivamente fornire l’Isee. Una volta ricevuto il contributo ed effettuata la prenotazione, basterà esibire il bonus stesso all’albergatore via smartphone, quando si dovrà pagare il soggiorno direttamente presso le strutture dove si trascorreranno le vacanze.

 

Vi terremo aggiornati … 

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/bonus-vacanze-guida

 

mare barche

 

 

mare barche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le nostre offerte

Da 4 generazioni l’Hotel Miramare di Pineto accoglie i suoi ospiti in un ambiente moderno e rilassante a pochi passi dal mare e dal centro città.
Grazie alla lunga esperienza l’hotel, aperto tutto l’anno, soddisfa qualsiasi richiesta, o necessità di soggiorno, offrendo ben 27 combinazioni differenti di pernottamento.
E le offerte di pacchetti o soluzioni speciali non mancano mai.

Iscriviti!

Volete essere aggiornati con la nostra newsletter e ricevere informazioni sugli eventi che si svolgono nelle “Terre del Cerrano”? Iscrivetevi!

Pin It on Pinterest

Share This